VIDEO – Poliziotto inglese arresta da solo un pericolosissimo terrorista – lo salva dal linciaggio dei cittadini

Poliziotto inglese arresta da solo un pericolosissimo terrorista, lo salva dal linciaggio dei cittadini, a braccetto senza ammanettarlo lo accompagna al presidio di polizia 😀 😀 😀

 

Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

 

TERRORISMO – VIDEO – Poliziotti di Londra si travestono da terroristi

Polizia di Londra: osservate questo video con la massima attenzione e attivate il vostro spirito critico.

BACKSTAGE – FALSE FLAG

Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280 

Le ONG del salvataggio in mare sono organizzazioni criminali

C’era da sospettarlo da subito che quelle organizzazione erano certamente finanziate a colpi di decine di milioni di €uro dai destabilizzatori speculatori modello GEORGE SOROS.

Da qualche giorno circola la notizia che un magistrato della Procura di Catania  avrebbe dichiarato che ci sono chiari indizi sulla collusione tra trafficanti scafisti e le organizzazioni denominate ONG per il traffico a scopo di lucro dei presunti migranti o profughi da improbabili disagi.

Le ONG del soccorso navale, tutte costituite ultimamente con fondi di dubbia provenienza si prodigano in acque territoriali libiche al trasbordo da natanti pirata a navi più sicure e in regola con le leggi marittime, che anticipando la Marina Militare italiana, avendo canali di comunicazione riservati e criptati, garantiscono la sicurezza sia dei migranti che degli scafisti che non vengono arrestati e le imbarcazioni non sequestrate.

Il magistrato della Procura di Catania è stato contestato e redarguito dalle cariche politiche e dai membri del CSM, vorrebbero impedirgli di indagare e anche di parlare.

Questo comportamento dimostra chiaramente e inequivocabilmente che esistono interessi e corruzione in tutti i settori istituzionali dello stato, infatti gli indizi non sono prove, ma certamente non si deve trascurarli e quindi l’indagine deve essere effettuata con precisione e dove fossero ravvisati reati dovranno essere sottoposti a sequestro tutti gli strumenti utilizzati al compimento dei crimini e arrestati i criminali responsabili della tratta degli schiavi.

Sub-saharan migrants are seen aboard an overcrowded raft as others are seen onboard a rescue boat, during a rescue operation by the Spanish NGO Proactiva Open Arms in the central Mediterranean Sea, 21 miles north of the coastal Libyan city of Sabratha, February 3, 2017. REUTERS/Giorgos Moutafis

Questi furboni a scopo di lucro targati ONG appoggiati dal potere politico corrotto, dalle organizzazioni religiose e dai cretini che li approvano stanno destabilizzando l’Italia e compiendo il “Piano Kalergi”.

Il “Piano Kalergi” prevede la sostituzione della popolazione europea, in particolare iniziando da quella delle nazioni che hanno le loro coste sul mare Mediterraneo, il “sostituzionismo” avrà diverse fasi, la più orrenda sarà il genocidio del popolo italiano per mano dei migranti, che prenderanno possesso dei nostri beni, case e infrastrutture e noi italiani se riusciremo a fuggire al massacro, saremo i futuri profughi che nessuno vorrà accogliere.

Ecco perchè insisto nell’affermare che questi criminali andrebbero eliminati prima di arrivare al punto di non ritorno, che io chiamo la “curva dell’italiano morto”.

Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

ROMANZO QUIRINALE – EXIT EUR NEXT STOP PIRAMIDE

ROMANZO QUIRINALE – EXIT EUR NEXT STOP PIRAMIDE

Italiani tutti atomizzati, meno 1

In Italia, dal momento che ci avevano persuasi che l’articolo 11 della costituzione ci avesse garantito di stare lontani dalle guerre, nessuno politicastro si è preso la briga di obbligare per legge i costruttori di case a edificarle con i rifugi antiatomici.

E torno sempre a citare la Svizzera che davvero ripudia la guerra, protegge con atti politici concreti i suoi cittadini:

In Svizzera una legge degli anni ’60 obbliga ogni cittadino ad avere un posto in un rifugio antiatomico. Per legge i rifugi devono avere i solai di 40 cm di spessore e i muri di trenta, ed essere autosufficienti per almeno sei mesi per quello che riguarda cibo, acqua e aria. Chi non dispone di un rifugio, che può essere condominiale o relativo alla singola abitazione, deve pagare un contributo sostitutivo (l’ammontare è fissato in base al numero di posti protetti) nonché una tassa (calcolata sulla base del valore dell’investimento per la costruzione dell’immobile).

schemarifugio

 

La Protezione Civile Svizzera assicura che attualmente ci sono “270 mila rifugi e 3500 impianti, che garantiscono un posto al 95% della popolazione”.

Capite adesso, che siamo un popolo di merda e ci meritiamo i politici che abbiamo, Beppe Grillo compreso?

Beppe Grillo, la residenza e la casa in Svizzera con rifugio antiatomico, ce l’ha!

http://archivio.panorama.it/news/politica/Beppe-Grillo-compra-casa-in-Svizzera-Per-ripartire-se-mi-oscurano-il-blog

Bella scusa del cacchio.

PIRLA! Aprilo in Russia il blog, se in Italia qualcuno te lo oscurerà. 

Avvisate i migranti mantenuti fancazzisti in cerca di una vita migliore che siamo in guerra, devono scappare (ritornare nella jungla, dalla donna bislunga, del loro paese del menga, dopo questa guerra ce ne saranno altre, le combatteremo con sassi e bastoni.

Giovanni sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

La fine dello jihadista è la morte

Sembra che nessuno riesca a tenerli in vita, o s’immolano con il giubbotto esplosivo, o vengono ammazzati nei conflitti a fuoco, quando vengono catturati si suicidano in carcere dopo pochi giorni, strano che non esista un solo interrogatorio videoregistrato con le confessioni e le loro considerazioni sulle azioni terroristiche, ma solo opinioni dei giornalisti politically correct.

jihaidisti

Nel carcere di Parigi c’è il terrorista sopravissuto che partecipò all’azione nella strage del Bataclan, sembra resistere alla tentazione di suicidarsi, i media però se lo sono dimenticato?

Hanno tutti il grande timore che questi soggetti parlino e ci raccontino chi sono i mandanti.

Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280