Delle due l’una: o sono nemici del Popolo italiano o sono imbecilli.

Non dovevano fare la rivoluzione i grillini?

Non li avevano circondati tutti per mandarli a casa?

No, invece vanno a cena e a pranzo con la maffioneria che ha svuotato le tasche degli italiani, rapinato la nazione imponendo privatizzazioni a tutti i livelli industriali e economici.

Altro che opposizione, si sono dimostrati i migliori collaborazionisti della casta politica sottomessa da decenni alle lobby finanziarie straniere, i vari Di Maio, Dibattista e Fico si atteggiano a leaders senza aver mai messo in discussione il metodo, anzi lo difendono, maiali che sguazzano nel pantano del tanto peggio per un eventuale ma improbabile ritorno elettorale per riprovare a sedersi in Parlamento con la stessa faccia da culo, prometteranno redditi di cittadinanza a un elettorato privo di spirito critico, milioni di ignoranti voteranno questi imbonitori nominati da un criminale, assassino, irresponsabile, colluso fino al midollo con i poteri finanziari che saccheggiarono la nazione, e continuano a farlo, vedi il risultato della ricerca interna di questo blog:

http://www.giovannisandi.com/?s=grillo+mentana+britannia


Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

Beppe Grillo è un traditore e i suoi elettori dei coglioni – non c’è altra spiegazione

Dopo le deliranti affermazioni di Beppe Grillo e la dichiarazione ufficiale apparsa sul sacro cesso blog in cui viene affermata la posizione del Movimento 5 stelle sulla obbligatorietà dei vaccini.

Sento il solenne dovere di affermare con certezza assoluta che, Beppe Grillo è un irresponsabile e criminale.

Il partito politico di proprietà di Beppe Grillo ottiene il consenso politico da soggetti elettori privi di spirito critico, ignoranti o dementi.

Il partito politico di Grillo ha una rappresentanza parlamentare al 25%, in 4 anni d’attività, questi parlamentari non sono stati capaci di imporre o proporre alcunché di buono e quando avrebbero fatto la differenza, hanno lasciato il parlamento, astenendosi di fatto dal votare contro a quelle leggi antiuomo che il parlamento complice di un governo sempre inadeguato agli interessi del popolo continua a legiferare.

In 4 anni di parlamento con 3 governi, Letta, Renzi e Gentiloni, sorretti da una maggioranza che rappresenta solo interessi della casta politica e delle lobby di appartenenza dei parlamentari e dei membri del governo.

I parlamentari che rispondono alle direttive di Beppe Grillo, si sono opposti solo a chiacchiere imbonendo gli elettori, (trad. “presa per il culo”) dal momento che l’opposizione si realizza votando contro.

Beppe Grillo, il comico che fa cagare, era lui che il 2 giugno 1992 sbarcava dal tender della nave Britannia nel porto di Civitavecchia dopo aver partecipato al meeting dei pirati saccheggiatori dell’economia italiana, Quel giorno ero in porto a Civitavecchia a 20 metri dalla troupe di Canale 5 Con i miei occhi lo vidi sbarcare e intervistare dal babbeo MESTATORE Enrico Mentana per l’edizione straordinaria o speciale del TG5.

(La MAFFIONERIA – sono gli amici del merdaiolo Beppe Grillo, il super milionario padrone di un patrimonio valutato 500 milioni di €uro.)

Il video è stato caricato sul server di questo blog

Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

Mogadiscio – 20 marzo 1994

La mattina del 20 marzo 1994 a Mogadiscio: non era Ilaria Alpi l’obbiettivo dei sicari.

L’obbiettivo sarebbe stato Miran Hrovatin.

Ilaria Alpi ebbe la grandissima sfiga di essere a fianco del reporter triestino, insieme stavano lavorando per l’inchiesta sul traffico dei rifiuti tossici.

Gli inquirenti non verranno mai a capo di nulla, se per le indagini considerano come unico possibile punto di partenza l’inchiesta sui rifiuti tossici.

Miran Hrovatin era a conoscenza di altre gravissime cose che coinvolgono nomi importanti che oggi occupano posti di altissimo livello e probabilmente nei nastri da lui girati, che potrebbero essere ancora conservati, ci sono le prove che a bordo del Britannia il 2 giugno 1992, la maffioneria decise le modalità e i tempi per saccheggiare con le privatizzazioni i beni pubblici italiani, distribuendo incarichi per i lavori sporchi.

Andrea Barbato

morto misteriosamente nel 1996 durante un intervento chirurgico, il 2 giugno 1992 era a bordo del Britannia con il cameraman Miran Hrovatin, unica troupe accreditata a bordo della nave, ufficialmente intervistarono sul ponte di coperta per 4 minuti Emma Bonino, colei che in seguito, come ispettore della UE fomentò l’intervento militare dell’ONU e della NATO nei Balcani. (uranio impoverito).

La Emma Bonino

riferì durante la breve intervista con i capelli e foulard al vento: che a bordo della nave c’era anche Beppe Grillo non capendone la ragione.

Miran Hrovatin con una telecamera sotto il braccio si fece un ampio giro sullo yacht inglese, filmando i volti e registrando audio dei partecipanti fingendo di avere la telecamera spenta, ma a qualcuno gli venne il dubbio e ne ordinò la morte.

Se i signori Magistrati delle incorrotte procure iniziassero a indagare partendo dal meeting avvenuto il 2 giugno 1992 a bordo della nave Britannia al largo di Civitavecchia (scortata da due navi da guerra inglesi) forse i mandanti li individuerebbero e i Cittadini italiani verrebbero a conoscenza dello scempio che i pirati finanziari angloamericani hanno prodotto alla nostra economia con la complicità della rinnovata classe politica post Mani Pulite (processo Cusani), periodo nel quale diversi soggetti coinvolti furono misteriosamente suicidati.


#Beppe Grillo,

a bordo del Britannia il 2 giugno 1992 c’eri anche tu, ti ho visto sbarcare dal tender del Britannia e farti infastidire dal giovane babbeo in cerca di scoop, il mestatore Enrico Mentana, ero in porto a osservare, ho le prove.


Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280