Voglio spiegarvi perchè il video che incastra Grillo vale 5 milioni

Non avevo alcun timore di essere querelato da Grillo e Mentana per diffamazione aggravata e continuata, pubblicazione e diffusione di false notizie a mezzo pubblicitario, anzi chiedevo di essere querelato, cosciente del fatto che i due si sarebbero tirati una martellata sui coglioni.
Adesso che, dopo 12 anni di ricerche sul mio tavolo c’è la prova che incastra l’incoerente Beppe Grillo a precise responsabilità politiche e fa fare la figura del mestatore pirla a Mentana.
Fissate nella mente questi 2 TAG: #2giugno1992#Britannia e ricordateli per sempre.
Mediaset e Rai sono coinvolte e complici, hanno nascosto all’opinione pubblica il fatto “Grillo-Britannia” registrato per errore di valutazione del fatto, archiviato con l’etichetta RISERVATISSIMO.
Fanno di tutto per nasconderVi quello che accadde durante quello strano meeting avvenuto a bordo della nave Britannia al largo di Civitavecchia il 2 giugno 1992, ATTENZIONE: nel mezzo degli attentati ai magistrati Falcone e Borsellino.
Addirittura, l’indecente meschino Enrico Mentana ha pubblicamente invocato strutture preposte al controllo delle notizie, chiedendo la mia censura.
In pratica, Mentana ha invocato un “organo esecutivo sicurezza” (#OES), alle dirette dipendenze del Ministero delle Comunicazioni, con il compito di “vagliare” le notizie da diffondere.
Stando a quanto ho scoperto, farebbero parte di questa struttura segreta circa 50 giornalisti – tra cui alcuni capiredattori e tutti i direttori dei telegiornali, che avrebbero il potere di autorizzare il “#Nullaostadisicurezza” (#Nos) sulla divulgazione di notizie sulle reti delle TV pubbliche e private.
Questa mia rivelazione dell’esistenza di un organo preposto alla tutela del #segretodiStato in Rai e Mediaset, è una violazione del segreto di Stato di uno Stato che fa acqua da tutte le parti. 😀
L’articolo 262 del Codice Penale stabilisce che “chiunque rivela notizie, delle quali l’Autorità competente ha vietato la divulgazione, è punito con la reclusione non inferiore a tre anni.”, e che “le pene si applicano anche a chi ottiene la notizia”. L’articolo 256 sul Procacciamento di notizie concernenti la sicurezza dello Stato punisce inoltre “chiunque si procura notizie che, nell’interesse della sicurezza dello Stato o, comunque, nell’interesse politico, interno o internazionale, dello Stato, debbono rimanere segrete con la reclusione da tre a dieci anni”. L’articolo 261 sulla Rivelazione di segreti di Stato stabilisce inoltre che “chiunque rivela taluna delle notizie di carattere segreto indicate nell’art. 256 è punito con la reclusione non inferiore a cinque anni”.
Per il reato da me commesso nel paragrafo scritto in rosso e reiterato da almeno 13 anni non ho ancora ricevuto alcun avviso di garanzia 😀
Cancellare dalla memoria dei Cittadini determinati fatti deve essere molto utile e politicamente redditizio.
Un leader politico che mente ai suoi elettori su un fatto gravissimo è ancor più grave del fatto stesso.
Nel video pubblicato da un grilliota su youtube l’11 maggio 2011, ma AAAttenti, osservate bene la reazione di Grillo, che spiazzato dalla domanda quasi gli cedono gli arti inferiori, costretto a inventarsi molto rapidamente una bugia, che confutata attraverso la mia telefonata con richiesta di spiegazioni al Senatore “LUIGI Grillo”, confermandomi e non ne avevo personalmente bisogno che BEPPE Grillo non solo HA MENTITO spudoratamente, ma ha indicato, per rafforzare la sua colossale balla, un altro soggetto estraneo al fatto.
Con questo post, che vi prego di condividere, ho spiegato il motivo per cui il CD sul mio tavolo vale 5 milioni di €uro.
Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

Grillo non ha il coraggio di imporre a Virginia Raggi le dimissioni – lo fa Travaglio

Dalla pagina web del Fatto Quodidiamo leggiamo che il lavoro sporco di Grillo lo fa Travaglio…

L’associazione M5S di esclusiva proprietà del troglodita di Genova è una colossale porcata a solo scopo di creare un ponte tra eventi politici e il fogna-bog, un sito interDet carico di pubblicità commerciale, il tutto a scopo di solo lucro.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/16/raffaele-marra-arrestato-ora-virginia-raggi-deve-dimettersi/3264110/

Giovanni Sandi- g.sandi@tiscali.it – 338 8158280