Delle due l’una: o sono nemici del Popolo italiano o sono imbecilli.

Non dovevano fare la rivoluzione i grillini?

Non li avevano circondati tutti per mandarli a casa?

No, invece vanno a cena e a pranzo con la maffioneria che ha svuotato le tasche degli italiani, rapinato la nazione imponendo privatizzazioni a tutti i livelli industriali e economici.

Altro che opposizione, si sono dimostrati i migliori collaborazionisti della casta politica sottomessa da decenni alle lobby finanziarie straniere, i vari Di Maio, Dibattista e Fico si atteggiano a leaders senza aver mai messo in discussione il metodo, anzi lo difendono, maiali che sguazzano nel pantano del tanto peggio per un eventuale ma improbabile ritorno elettorale per riprovare a sedersi in Parlamento con la stessa faccia da culo, prometteranno redditi di cittadinanza a un elettorato privo di spirito critico, milioni di ignoranti voteranno questi imbonitori nominati da un criminale, assassino, irresponsabile, colluso fino al midollo con i poteri finanziari che saccheggiarono la nazione, e continuano a farlo, vedi il risultato della ricerca interna di questo blog:

http://www.giovannisandi.com/?s=grillo+mentana+britannia


Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

ROMA: fallimento politico amministrativo a 5 stelle, immaginateli al Governo italiano

L’incapacità politica e amministrativa dei rappresentanti del Movimento 5 Stelle è dimostrata inconfutabilmente nel Comune di Roma.
 
I parlamentari del Movimento 5 Stelle sono incapaci di vedere il problema, vedono solo le conseguenze.
 
Il problema è il metodo politico che si guardano bene dal metterlo in discussione, anzi si sono perfettamente adeguati fingendosi oppositori.
 
Tutti felici persuasi e contenti di credere senza capire che la Repubblica Italiana se davvero fosse fondata sulla sovranità del Popolo e sul Lavoro, le decisioni spetterebbero al Popolo che lavora e soffre di non averlo.
 
Non possiamo ritenere democratico un sistema “metodo politico” che al cittadino riconosce il solo diritto di scegliere votando a ogni legislatura i parlamentari che li bastoneranno 60 piuttosto di 65 volte.
 
M5S, volete governare la Repubblica Italiana? Mettete da subito e pubblicamente in discussione il metodo politico, dimostrerete di non essere uguali agli altri che a chiacchiere dite di detestare ma nei fatti ne condividete il principio che vi tiene incollati alle poltrone, dimostrando che la vostra non è una lotta politica, ma semplicemente la zuffa di un branco di cani per l’osso del potere politico gettatovi dal banchiere. 
Sappiate inoltre che con l’attuale metodo, con le elezioni politiche non si elegge il Governo.
Per governare la Repubblica Italiana occorre la fiducia del Parlamento sancita dall’Articolo 92 della Costituzione Italiana, testo per voi sacro, che avete difeso il 4 dicembre 2016, senza averla letta una volta.
Da tutto questo evinco che siete incapaci e sopratutto ignoranti.
Che Dio protegga il Popolo Italiano dai cretini.

Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280