Abracadabra: Grillo è pronto per il vaffanculo finale

Una fine tristissima, gli amici, che poi amici non sono, lo abbandoneranno. gli unici amici veri che ebbe in passato, li buttò giù da burrone con tutta la jeep.

Anzi lo metteranno nella merda, i famosissimi: non amici di Wall Street!! 😀

Al sistema finanziario, non servirà più, la rapina è quasi finita, inoltre ha quasi 70 anni, il vecchio spara cazzate che si sta rincoglionendo sempre di più, da quando Il badante se ne è andato, è un susseguirsi di eventi imbarazzanti 😀

Dal 2 giugno 1992, quando si prostituì ai banchieri internazionali, e non era un ragazzino incapace di intendere, sapeva benissimo quello che faceva e quanto avrebbe intascato, sono trascorsi 25 anni, un periodo lunghissimo, ottimo lavoro, dal punto di vista dei non amici, sbarcato dal Britannia con il foglietto dei compiti in tasca, la prima persona che vide sulla banchina del porto di Civitavecchia fu quel  bugiardo tesserato al PSI Enrico Mentana.

Beppe Grillo, in ogni apparizione televisiva e pubblica, non perdeva l’occasione per diffamare, infangare i socialisti e Craxi, collaborava a creare quel clima d’odio per distruggere la parte politica che si opponeva alle privatizzazioni, vi ricordate come inveiva contro chi disse NO alle speculazioni, mentre George Soros con la collaborazione di Carlo Azelio Ciampi si fregava 30.000 miliardi di lire dalle riserve italiane custodite in Banca d’Italia, facendo uscire per 18 mesi il paese dallo SME, subimmo il 30% di svalutazione, fu l’inizio dell’agonia economica delle 1936,27 lire per 1 Euro.

Mai una parola contro i non amici delle banche d’affari americane, che per renderlo credibile all’opinione pubblica, gli passavano sottobanco le notizie prima che accadessero, al magistrato curioso disse che leggeva le carte, ma di quali carte parlava? Il magistrato non ne ha voluto saperne, erano i pizzini che arrivavano da Wall Street e giù ad arricchirsi in aggiotaggio.

Grillo, dove andrai in esilio, in Kenya o in Costa Rica?

I banchieri non possono più fidarsi di te, sei avido, corrotto, irresponsabile, taccagno e stronzo, pronto a tradire come hai tradito gli italiani, come tale sarai trattato dagli stessi che ti hanno usato. E come per Craxi, ti riserveranno il trattamento speciale: inventeranno che ti sei intascato milioni di euro su un conto bancario alle Cayman Islands.

Grillo, vaffanculo!


Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

Il capo dell’opposizione…

trogloditadigenova3L’opposizione in questa legislatura è gestita dal troglodita, non meravigliatevi se alla maggioranza e al Governo ci sono i peggiori soggetti al servizio dei poteri stegocratici criminali.

Beppe Grillo: è quel soggetto che dopo aver molestato una ragazza in una discoteca di Genova, ha sputato i denti sull’asfalto del parcheggio avendo ricevuto una testata in bocca da Luciano Rovegno.

Beppe Grillo è quel soggetto condannato in via definitiva per omicidio colposo plurimo, ha sterminato una famiglia, l’imputazione era errata, in realtà si trattava di omicidio plurimo per grave dolo eventuale da 13 anni di galera, il troglodita è stato preventivamente graziato dal magistrato della Procura della Repubblica che lo ha rinviato a giudizio.

Beppe Grillo è quel soggetto che il 2 giugno 1992 partecipò al meeting avvenuto a bordo del Britannia al largo di Civitavecchia, dove si decisero i tempi e i modi per saccheggiare la nazione con le privatizzazioni, accettò l’incarico di collaborare alla manipolazione dell’opinione pubblica per distruggere un’intera classe politica che si opponeva al saccheggio, mentre un pool di magistrati a Milano arrestava innocenti e colpevoli inducendone alcuni al “suicidio o scatenando omicidi” Gardini, Cagliari, ecc. con l’operazione giudiziaria “Mani Pulite”.

Grillo ebbe in cambio preziose informazioni provenienti dalle banche di Wall Street per le sue giocate vincenti in borsa commettendo il crimine di aggiotaggio, il troglodita otteneva in anticipo dagli amici quelle informazioni, fu lui stesso a dirlo pubblicamente mesi prima che le azioni Parmalat, Cirio e bond Argentini sarebbero scoppiati, riducendo al fallimento aziende e alla fame decine di migliaia di famiglie, e non aveva ancora fondato il suo partito, aspettava l’ok da William Webster? Si, fu Webster a invitarlo a bordo del Britannia.

Grillo è quel soggetto che attualmente fomenta odio tra le classi e generazioni, poveri contro ricchi, giovani contro anziani, questi ultimi colpevolizzati per aver votato alle elezioni politiche del passato i suoi finti avversari politici, le alternative quali erano? Si, finti avversari, se davvero il troglodita fosse schierato contro la casta politica non l’avrebbe favorita permettendo il completo abbraccio tra destra e sinistra rifiutando ogni accordo di Governo post elezioni del 2013.

Grillo è quel soggetto cialtrone con un grande disordine mentale, infatti erano le direttive del razionale volpone Gianroberto Casaleggio a metterci le pezze giuste per rendere la politica del caos una fonte di lucro, e che guadagni! Milioni di euro ogni anno che l’elettorato procura cliccando compulsivamente sui banner e link pubblicitari professionalmente distribuiti nel sacro cesso-blog.

Beppe Grillo è quel soggetto che con l’assenza della supervisione del razionale volpone, che lasciata definitivamente la stanzetta di controllo, il demente solo davanti al computer con la tastiera attiva non può che combinare guai, (da piccolo precipitò dal seggiolone con il cucchiaino in bocca) il risultato è sotto gli occhi di tutti.

Grillini in buona fede, è questa l’opposizione che volevate con le elezioni del 2013?

Fermate quell’idiota!

Giovanni sandi – g.sandi@tiscali.it – 3388158280