Elezioni politiche 2013 – Le 3 balle elettorali di Beppe Grillo

  1. Reddito di cittadinanza

  2. Democrazia diretta

  3. Sovranità monetaria

balleelettoraligrillo

 

Queste sono le 3 balle che in campagna elettorale sbraiatava dai palchi nelle piazzette, riempiendo di cazzate quel 25% di teste vuote.

 

Il reddito di cittadinanza è un’ottima idea del compianto professore di diritto Giacinto Auriti, che affermava:

“Il reddito di cittadinanza spetta a tutti dalla nascita alla morte, il Reddito di Cittadinanza è attuabile solo se è lo stato a emettere il denaro, non è possibile attuare il reddito di cittadinanza se il denaro è emesso da una banca, le banche emettono denaro solo prestandolo.”


La Democrazia Diretta sbraitata da Grillo è una fandonia, dal momento che la Democrazia Diretta quella vera va applicata all’interno del movimento che la propone, ma non può essere un cialtrone super milionario coadiuvato da una società di marketing a gestire gli esiti della volontà generale.

I veri Democratici Diretti sono altra cosa: www.democraticidiretti.it


Per ottenere la sovranità monetaria, prima occorre che l’ortottero dica chiaro cosa vuol fare con l’euro, prima disse: usciremo dall’euro, poi disse: non usciremo, insomma, per la sovranità monertaria si deve uscire e riappropriarci di ciò che è nostro, il diritto di battere moneta in quantità sufficiente, affinchè le merci e i servizi prodotti dall’operoso popolo italiano possano essere acquistati, mantenendo i prezzi stabili.

Sulla Banca d’Italia che attualmente risulta essere da 8 anni corpo di reato da sequestrare immediatamente in base alla Legge 262 del 28 dicembre 2005  art 19, comma 10, Grillo non dice nulla…

Un silenzio che ci può solo confermare che Grillo non tradisce i banchieri ai quali si è venduto come una puttana il 2 giugno 1992 a bordo della nave Britannia, tradendo di fatto con effetto retroattivo tutti gli italiani che a lui si sono affidati politicamente.


La cosa sorprendente e sconcertante è dover constatare ogni giorno che milioni di imbecilli pendono ancora dalle sue inconcludenti cazzate.

Giovanni Sandi – g.sandi@tiscali.it – 338 8158280

Autore: Giovanni Sandi

Sono quel cittadino che con gioia ogni giorno caga in testa a Beppe Grillo e a Enrico Mentana, i due hanno mentito sulla questione Britannia del 2 giugno 1992

Lascia un commento