…e Renzi vorrebbe farsi anche il secondo mandato…

…ma ha detto: “solo se eletto in Parlamento”

Nota Facebook di Giovanni Sandi 22 settembre 2015 alle ore 4:55

Sono tutti criminali quelli del PD?

Sono del PD quelli che gridavano allo scandalo perchè a Berlusconi gli piace la figa, mentre loro si sposano tra uomini?

Sono del PD quelli che hanno sottratto e fatto sparire 17 miliardi di euro dal Monte dei Paschi di Siena?

Sono del PD quelli che al tempo di Mani Pulite, Occhetto diceva non ci sono le prove, ma Greganti il famoso signor G. dopo 20 anni l’hanno beccato con il malloppo in bocca?

Fassino quando era il capo del PD che intercettato telefonicamente gioiva dicendo: “ABBIAMO UNA BANCA?!”

E’ del PD l’ex capo di stato Giorgio Napolitano del quale possiamo solo parlar male dal momento che per le intercettazioni sulla questione stato mafia è stata richiesta la distruzione e il segreto di stato?

Renzi è del PD?

Quel fenomeno PD e della vergona capitale di Marino è il sindaco di Roma?

Minchia ragazzi, fosse per me a chi vota PD gli amputerei la mano destra in pubblica piazza come fanno i loro amici islamici moderati ai ladri.

Giovanni Sandi – 22 settembre 2015

COLPO DI STATO: Evoluzione – Italia al primo posto per la democrazia

Nota Facebook di Giovanni Sandi – 12 settembre 2015 alle ore 13:09

Ho una proposta politica molto molto seria, che renderebbe il nostro paese il più democratico al mondo.

Mi sta benissimo che il Parlamento sia bicamerale: camera dei deputati e senato, quello che trovo aberrante e quindi non mi piace è la figura del presidente della repubblica che non rappresenta i Cittadini. ma la casta politica che deve disciplinare, il presidente della repubblica primo potere criminale, che di repubblicano non ha nulla ma sembra essere, anzi, di fatto è un monarca scelto tra i più rincoglioniti cialtroni dei senatori italiani, con Giorgio Napolitano l’esperienza l’abbiamo avuta.

Propongo quindi che venga abolita costituzionalmente la figura del capo dello stato, sostituendola con la volontà generale dei Cittadini Sovrani Italiani – Art. 1

Rendendo il Quirinale la centrale di raccolta telematica dei voti dei veri sovrani: I Cittadini Italiani, che per ogni legge approvata dal parlamento, esprimeranno se promulgarla, rispedirla alle camere o buttarla nel cesso. sia mai che i parlamentari inizino davvero a rappresentare gli elettori? Diversamente il Popolo scioglierà le camere prima della maturazione del diritto alla pensione dei parlamentari.

Questo è il colpo di stato che ho in mente: un calcio nel culo al capo di stato.

Giovanni Sandi – 12 settembre 2015

Cittadini, o ne sarete capaci, o morirete tutti.

Nota Facebook di Giovanni Sandi – 1 settembre 2015 alle ore 13:36

Ormai è evidente che l’immigrazione incontrollata può solo destabilizzare la civile convivenza e portare a scontri e violenze.

E’ anche evidente che i politici sono dei perfetti cretini se ancora ci riserviamo di considerarli dei criminali, in ogni caso inadeguati a decidere su come rimediare alla catastrofe che inesorabilmente travolgerà ogni Cittadino Italiano.

Credo di sapere, ma desidero averne conferma, che la volontà generale del Popolo Italiano sia quella di fermare e porre fine a questa barbara invasione del territorio.

L’unica soluzione possibile che NON corrisponde alla volontà politica della maggioranza dei rappresentanti politici, ma che corrisponde alla volontà della maggioranza dei Cittadini, è quella di un intervento militare al fine di distruggere ogni strumento che favorisce l’immigrazione clandestina, la distruzione di ogni natante utilizzabile presente nelle coste libiche.

L’Italia non è in grado di accogliere i flussi e controllare ogni singolo individuo, infatti gli ultimi fatti di cronaca evidenziano la totale mancanza di sicurezza.

Cittadini, spetta a voi affermare la Sovranità del Popolo, anche con atti violenti, per cacciare dal Parlamento i cretini, i criminali, se questo corrisponde alla maggioranza della volontà generale del Popolo Italiano, sarà un atto perfettamente democratico.

Giovanni Sandi – 1 settembre 2015