ROBE DA COGLIONI

Nota Facebook di Giovanni Sandi – 16 maggio 2015 alle ore 17:28

Beppe Grillo è un uomo “intelligente”, “onestissimo e molto coraggioso”.

Una decina d’anni fa ha incontrato Gianroberto Casaleggio, gli propose di creare inizialmente un blog rendendolo edotto che il 25/30% dei cittadini italiani sono dei coglioni, (nulla di nuovo). Ma un buon samaritano e grandissimo filantropo non poteva evitare, quindi era doveroso educarli, informarli e rappresentarli, si rese necessario fondare il partito politico per riempire al meglio i cervelli vuoti.

Non esiste articolo della costituzione o legge dello stato che impedisce a chiunque di rappresentare politicamente i cretini, tutto legale.

Rappresentare tale massa di coglioni ha dei costi, generalmente i coglioni in quanto tali, non dispongono di capitali, per cui finanziare l’attività politica del partito, nonostante il padrone sia un super milionario avido e taccagno, una difficoltà da superare, qui entrò in gioco l’abilità professionale del gemello diverso: Gianroberto Casaleggio, il quale progetta e organizza la struttura iniziale del movimento con una piattaforma web a pagamento “Meetup” dove i coglioni pagando si riuniscono organizzandosi in circoli virtuali per città, generalmente nominandoli: “amici di Beppe Grillo Milano, ..Roma ..Napoli.. ecc.”

Il sito/blog di Grillo nel giro di un mese decollò e raggiunse in un anno di attività i primi posti delle classifiche mondiali, le visite e i click sui banner pubblicitari fecero registrare record mai sperati, si sa che i coglioni sono i migliori clienti dei furbastri venditori di aria fritta.

Oggi la realtà è questa: il blog produce profitti pubblicitari da milioni di euro annui, grazie all’instabilità delle puttanate che gli esperti di comunicazione affiancati al grande Guru suggeriscono di pubblicare per riempire di cazzate i cervelli vuoti dei clienti.

Si, Grillo ha definito gli elettori del Movimento 5 Stelle, “CLIENTI”, non mi credete? Ascoltare l’audio del censurato GRILLO-LEAKS.COM qui: http://www.youtube.com/watch?v=Jld59UHC_Gc

E come diceva il troglodita nei suoi spettacoli: “non credete a tutto quello che vi dicono, informatevi!”

Buon divertimento.

Giovanni Sandi – 16 maggio 2015